Esenzioni e credito di imposta

1. Tutti gli atti, documenti e provvedimenti relativi al procedimento di mediazione sono esenti dall’imposta di bollo e da ogni spesa, tassa o diritto di qualsiasi specie e natura.

2. Il verbale di accordo e’ esente dall’imposta di registro entro il limite di valore di 50.000 euro, altrimenti l’imposta e’ dovuta per la parte eccedente;

3. Le parti hanno diritto ad un credito di imposta per le spese di mediazione versate all’Organismo fino alla concorrenza di € 500 in caso di conciliazione, ovvero di   € 250.